RIVOLUZIONI CULTURALI & FAMILIARI – Porta a Porta, a Brolo si parte dal 27 marzo.

Oggi è stato affidato definitivamente il servizio di igiene urbana dell’ARO del Comune di Brolo al RTI CARUTER SRL – GILMA SRL – ONOFARO ANTONINO SRL. Un appalto di €. 2.735.674,92, oltre IVA e compresi €. 61.297,55 per oneri di sicurezza non soggetti a ribasso che avrà una durata di cinque anni; E dal 27 marzo si inizia. Una grande scommessa per migliorare la qualità della vita, rispettare l’ambiente, porsi al passo con i tempi. La raccolta porta a porta è stata fortemente voluta dall’assessore Marisa Bonina, che ne ha fatto un punto d’orgoglio del suo mandato politico e che ora condivide questo risultato colto con il sindaco Irene Ricciardello e la sua giunta. Ci arriveremo piano piano, sarà fatta una campagna informativa con incontri sia con le scolaresche che con tutti cittadini, sarà dato tutto il materiale necessario per arrivare pronti per il 01 settembre, quando il servizio inizierà a regine. Per il Sindaco, l’essere riusciti a far partire il nuovo contratto che ci porterà al ‘‘porta a porta’’ è stato indubbiamente una scommessa vinta, fatta di piccoli successi quotidiani, quelle che chiama tappe di avvicinamento ed ora il non vedere più i cassonetti dei rifiuti e le buste abbandonate nei pressi di questi contenitori, sono segni che anche i cittadini si stanno abituando. E’ stata fatta tanta strada, evidenzia l’assessore Marisa Bonina, e siamo riusciti ad arginare fenomeni di degrado, di abbandono e di abuso. Ora si entra in una seconda fase del progetto e lei non vuole azzardare nessuna valutazione sull’andamento del servizio, lasciando le considerazioni finali, dati alla mano, a quando nei prossimi mesi si avranno risultati sulla raccolta, mentre evidenzia il successo di quanto già si registra nella frazione di Lacco, dove il porta a porta è stato già avviato in fase sperimentale con ottimi risultati e riuscendo ad eliminare una discarica a cielo aperto. A Brolo da tempo ci si è accorti della la scomparsa dei grandi cumuli di immondizia e di ingombranti che oscuravano angoli di nostre piazze e strade. Il risultato ottenuto è andato oltre ogni previsione. Ciò fa pensare – evidenzia l’assessore - che i miei concittadini e i tanti forestieri che hanno scelto Brolo per viverci tutto l’anno erano in attesa e sentivano la necessita di un cambio di marcia, di una maggior cura e rispetto dell’ambiente partendo proprio dalla raccolta dei rifiuti. E la differenziata ora è un passaggio importante, una proposta migliorativa. Andremo avanti su questa strada, sia con le proposte migliorative che ha effettuata il pool di ditte vincenti la gara, che con le proposte dell’amministrazione comunale, con tolleranza zero per chi sarà trovato ad abbandonare i rifiuti sul territorio.