SALUTE BENE COMUNE – I RISULTATI DELLA GIORNATA DEDICATA AI TUMORI LEGATI ALLA SFERA GENITALE FEMMINILE CONFERMA CHE LA PREVENZIONE SI DIMOSTRA SEMPRE VINCENTE

25 donne si sono sottoposte sabato mattina agli esami di controllo coordinata dalla dott.ssa Leardo Tindara, dirigente medico di ostetricia e ginecologia presso la U.O. complessa dell’ Ospedale San Vincenzo di Taormina. Rilevati i casi: 1 polipo cervicale, 3 polipi endometriali, 1 setto uterino, 1 cista ovarica, 9 fibromi uterini di cui 6 non diagnosticati fin ad oggi. L'assessore Marisa Briguglio commenta: "la strada della prevenzione si dimostra sempre vincente". Sabato 15 settembre, dopo la pausa estiva, è ripreso il progetto Salute Bene Comune 2018. L’undicesima giornata, si questo progetto voluto dall'assessore alle politiche sociali Marisa Briguglio, è stata dedicata alla prevenzione dei tumori legati alla sfera genitale femminile, così come previsto nel calendario 2018 di questa quarta edizione dell'interessante progetto. Per quest'azione di screening il progetto si è avvalso della consulenza della dott.ssa Leardo Tindara, dirigente medico di ostetricia e ginecologia presso la U.O. complessa dell’ Ospedale San Vincenzo di Taormina che ha effettuato gratuitamente la visita ginecologica alle 25 donne che si erano prenotate, per valutare eventuali patologie correlate all’apparato genitale femminile, dove ha anche proposto alle "pazienti" gli eventuali approfondimenti diagnostici e/o terapeutici che opportunamente dovrebbero fare. L’esame, che era totalmente gratuito, è stato eseguito presso lo Studio Medico Briguglio, sito in Brolo in Via Carrubera n.6, e le pazienti, residenti a Brolo, erano di età superiore ai 20 anni. Per essere 25 i casi trattati quanto si è riscontrato possono rilevarsi dati importanti anche con alti fattori di rischio. Infatti alla visita sono emersi casi di un polipo cervicale, 3 polipi endometriali, 1 setto uterino, 1 cista ovarica, 9 fibromi uterini di cui 6 non diagnosticati fin ad oggi. L'assessore Marisa Briguglio ha commentato: "la strada della prevenzione si dimostra sempre vincente".