Le serenate siciliane a Brolo, in una serata, tra gli antichi vicoli, dedicata alle promesse d'amore.

Più che canzoni d’amore erano vere e proprie poesie: capolavori antichi in cui la parola cantata si faceva espressione di un sentimento ancora puro, ingenuo, fresco e carico di speranze. Come cent'anni fa gli innamorati intonavano questi canti sotto il balcone delle loro amate che affacciandosi dal balcone di casa, quasi sempre in compagnia di altre donne, non si sa mai le malelingue, o talvolta di nascosto da tutti, a trattener il fiato da dietro le finestre. Emozioni che decretavano l'inizio o la fine di una storia d'amore... se le ante del balcone restavano serrate. o peggio arrivava una secchiata d'acqua o ancor peggio usciva un genitore furente. Una serata vissuta a Brolo, tra folklore e tradizioni, voluta dall'assessore al turismo Maurizio Caruso, dove l’aria sapeva di attesa, di semplicità, di autenticità alla riscoperta di tradizioni e usanze, ovviamente in veste turistica, ma tanto intense da sembravano vere e autentiche, come lo è il borgo medievale brolese, autentico scrigno di bellezze e tesori. Le serenate, sotto cinque balconi, sono stati eseguiti dall'orchestra tradizione dei nebrodi diretta da Carmelo Casella, con l'animazione del giovani del gruppo folklorico dei Canterini di Brolo. La manifestazione, partita dalla villa comunale, ha toccato slarghi e viuzze del centro storico, in un suggestivo tuffo nel passato che torna, tema caratterizzante di una Sicilia in perenne ricerca e valorizzazione delle sue tradizioni, e in questo contesto si inserisce anche la mostra dedicata al Carretto Siciliano, in fase di allestimento e che sarà il motivo conduttore della prossima edizione di di Marevigliosa Brolo, che si svilupperà tra la sala Rita Atria ed il Palazzo d'Aumale di Terrasini sotto l'egida dell'assessorato ai Beni Culturali della Regione Siciliana ed il Museo Riso di Palermo. Ma tornando alla serata di ieri. Cantando le serenate alle fanciulle affacciate ai balconi, come accadeva un tempo i è dato sazio alle più belle canzoni d'amore di Sicilia che anche grazie all’assenza di amplificazione, ha rilevato la loro grande intensità emotiva ed espressiva particolarmente apprezzate dai tanti turisti che hanno affollato il centro storico. Anche perchè la manifestazione si inserisce tra quelle dedicate proprio all'accoglienza turistica che il comune di Brolo sta sviluppando in sinergia con gli hotel locali.. nel caso specifico il Gattopardo diretto da Elvira Scarpaci. Tra i prossimi appuntamenti del programma estivo di luglio: Questa sera: giovedì 26 luglio h. 21,30 Liscio in riva al mare – piazzetta del lungomare a cura dell’hotel “il Gattopardo” venerdì 27 luglio h. 21,30 Teatro al palatenda. “Camomilla a Colazione” a cura compagnia Arcobaleno di Gioiosa Marea In piazza Mattarella “Pizza Express “ presenta la Festa del pistacchio sabato 28 luglio h. 21,30 Ritorna la Corrida, dilettanti allo sbaraglio serata eliminatoria - piazzetta del lungomare domenica 29 luglio h. 21,30 Orchestra Spettacolo Zangaia “dal liscio… in poi” - piazzetta del lungomare lunedì 30 luglio h. 21,30 Pedana libera – piazzetta del lungomare a cura dell’hotel “il Gattopardo” martedì 31 luglio h. 21,30 Teatro al palatenda con la compagnia teatrale Genio's di Mirto che mette in Scena "Davanti a San Petru". Altre info: 0941561224 Ufficio Turistico Brolo