“SALUTE BENE COMUNE 2017”: ULTIMO APPUNTAMENTO CON LA PREVENZIONE DEDICATO ALLE DEFORMITA’ DELLA COLONNA VERTEBRALE

Domenica 29 ottobre ultimo appuntamento, dei 14 proposti per questa terza edizione, del calendario di prevenzione “Salute Bene Comune 2017” progetto organizzato dall’Assessore alle Politiche Sociali Marisa Briguglio. La giornata “TENIAMO LA SCHIENA DRITTA RAGAZZI!!!” sarà dedicata alla prevenzione delle deformità della colonna vertebrale e si avvarrà della preziosa presenza del Dottor Nunzio Catena, ortopedico e traumatologo infantile, che al momento lavora presso l’ospedale Giannina Gaslini di Genova e che dal 1 novembre sposterà la sua attività lavorativa presso l’ospedale infantile Cesare Arrigo di Alessandria, dove continuerà ad occuparsi di tutti gli aspetti delle problematiche ortopediche e traumatologiche dei bambini. La giornata è dedicata ai ragazzi e soprattutto alle ragazze di Brolo, dai 10 ai 14 anni, per un max di 20 visite, presso la Sala Rita Atria, in Via Marina, dalle ore 09.00 per tutta la mattinata. La prevenzione, anche in questo caso, è l’arma più efficace contro le deformità della colonna vertebrale che spesso si manifestano prima o durante lo sviluppo puberale. Tra le deformità della colonna vertebrale piu’ frequenti troviamo: LA SCOLIOSI Si tratta di una deformazione complessa di tipo tridimensionale della spina dorsale in cui la componente rotatoria è il fattore principale che ne determina la gravità. In presenza di una scoliosi, la colonna, osservata da dietro, anziché essere diritta, presenta una o più curve ed è torta su sé stessa, determinando anche una salienza nota come gibbo. CIFOSI E LORDOSI Sono ambedue deformazioni strutturali della spina dorsale date da una maggiore inclinazione delle naturali curve sagittali della colonna vertebrale che manifestano la prima sul tratto toracico e la seconda su quello lombare.. QUANDO SI MANIFESTANO In genere nel periodo dello sviluppo puberale, soprattutto nelle ragazze che per sesso sono maggiormente predisposte; spesso il riscontro è occasionale poiché nella maggior parte dei casi non è presente dolore. CHI COLPISCONO La scoliosi colpisce l’80% delle ragazze e il 20% dei ragazzi, mentre la cifosi per l’80% colpisce i maschi e per il 20% le femmine. COME CAPIRLO Basta anche una semplice ma attenta osservazione da parte dei genitori, degli insegnanti e del pediatra a individuare un inizio di scoliosi: una lieve deviazione della colonna guardando da dietro, o un dislivello delle spalle e delle scapole, o un’asimmetria dei fianchi già indicano la possibile presenza di scoliosi. PREVENZIONE E DIAGNOSI Va effettuato uno screening preventivo da un medico ortopedico che possa confermare la presenza della patologia ed eventualmente richiedere l’esame radiografico che confermerà la diagnosi e sulla base del quale si deciderà il tipo di trattamento necessario. La visita ortopedica per la diagnosi di una sospetta scoliosi è assolutamente indolore e non è invasiva. L’esame clinico, grazie alla disponibilità del professionista, sarà totalmente gratuita. Per le prenotazioni telefonare al numero 3313967111.